Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere

Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere

Superbonus 110%

superbonus110Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio (D.L. 19 maggio 2020, n.34 conv. con modificazioni dalla L. 17 luglio 2020, n.77) che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. Ulteriori sei mesi di tempo (31 dicembre 2022) per le spese sostenute per lavori condominiali o realizzati sulle parti comuni di edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche se, al 30 giugno 2022, è stato realizzato almeno il 60% dell’intervento complessivo. Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (c.d. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (cd. Ecobonus).

Le tipologie e i requisiti tecnici degli interventi oggetto del Superbonus sono indicati nei commi da 1 a 8 dell’articolo 119 del citato decreto Rilancio, mentre l’ambito soggettivo di applicazione del beneficio fiscale è delineato nei successivi commi 9 e 10.

Con l’emanazione del decreto legge n. 104 del 2020 e della legge di bilancio 2021 sono state apportate modifiche normative al citato articolo 119, in particolare sono stati inseriti il:

  • comma 1-ter ai sensi del quale «Nei comuni dei territori colpiti da eventi sismici, l'incentivo di cui al comma 1 [interventi di efficienza energetica ammessi al Superbonus] spetta per l'importo eccedente il contributo previsto per la ricostruzione»;
  • comma 4-ter ai sensi del quale i limiti delle spese ammesse al Superbonus sono aumentati del 50 per cento per gli interventi di ricostruzione riguardanti i fabbricati danneggiati dal sisma nei Comuni interessati da tutti gli eventi sismici avvenuti dopo il 2008 dove sia stato dichiarato lo stato d'emergenza. In tal caso, tuttavia, il Superbonus è alternativo al contributo per la ricostruzione;
  • il comma 4-quater, ai sensi del quale, nei Comuni dei territori colpiti da eventi sismici verificatisi a far data dal 1° aprile 2009 dove sia stato dichiarato lo stato d'emergenza, il Superbonus per interventi antisismici spetta per l'importo eccedente il contributo previsto per la ricostruzione.

Di seguito i principali provvedimenti e chiarimenti per l’applicazione del Superbonus:

 

Dipartimento Casa Italia e Agenzia delle Entrate

Incentivi fiscali Sismabonus ed Ecobonus nei territori colpiti da eventi sismici - Quesiti e soluzioni del dipartimento di Casa Italia (Luglio 2021)

 

Agenzia delle Entrate

Guida Superbonus 110% - Aggiornamento settembre 2021

Risoluzione n. 28/E del 23 aprile 2021 - Cumulabilità tra contributi pubblici per la riparazione o ricostruzione per i danni occorsi in seguito ad eventi sismici e la detrazione di cui all'articolo 119 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (decreto Rilancio).

Circolare n. 30 del 22 dicembre 2020 (ulteriori chiarimenti sulle disposizioni in materia di Superbonus - risposte a quesiti)

Provvedimento del 12 ottobre 2020 (modifiche al modello per la comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica)

Risoluzione n. 60 del 28 settembre 2020 (interventi realizzati sulle parti comuni di un edificio in condominio e sulle singole unità immobiliari - limiti di spesa)

Circolare n. 24/E dell’8 agosto 2020 (primi chiarimenti sul Superbonus 110%)

Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate dell’8 agosto 2020 (modalità di esercizio dell’opzione per la cessione o per lo sconto)

Circolare n. 19/E del 8 luglio 2020 (Guida alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche relativa all’anno d’imposta 2019: spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, a detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione e per l’apposizione del visto di conformità)

Risposta n. 61 del 19 febbraio 2019 (Sisma bonus – cumulabilità tra contributi ottenuti negli anni 2009-2010 per la copertura degli oneri relativi alla riparazione dei danni occorsi ad un edificio leso da eventi sismici del 2009 e le detrazioni fiscali per interventi da eseguire nel 2018 e finalizzati alla riduzione del rischio sismico – articolo 16,commi 1-bis e ss. del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63; articolo 1 comma 3 legge 11 dicembre 2016, n. 232.Interpello articolo 11 comma 1 lett. a) legge 27 luglio 2000 n. 212)

 

Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere

Quale utile ausilio alla predisposizione della rinuncia al contributo di cui al comma 4-ter dell’articolo 119 del DL34/2020 convertito con legge 17 luglio 2020, n.77 vengono pubblicati di seguito due modelli in pdf.

La modulistica prevede una dichiarazione (USRC 14) da parte del rappresentante (Presidente o procuratore) e le associate singole dichiarazioni dei proprietari (USRC 15). Nell'indicare l'utilità di acquisire la volontà di rinuncia al contributo sisma dei proprietari dell'aggregato, si precisa che tale raccomandazione non costituisce prescrizione o vincolo e che la verifica del diritto all'accesso all'agevolazione fiscale maggiorata è di competenza dell'AE. Nel caso di edificio singolo di unico proprietario va presentata solo la prima dichiarazione (USRC 14).

Nelle more di predisposizione di una specifica sezione presso lo "Sportello digitale" dell'USRC per la ricezione di tale rinuncia le comunicazioni possono essere inviate all'indirizzo ricostruzioneprivata.usrc@pec.it

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto Accetto o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.