logo usrc

Sisma 2009: trasferimenti per circa 140 milioni di euro dal MEF all’USRC, linfa per la continuità della Ricostruzione

usrc big

L’avvenuto trasferimento dei fondi da parte del Ministero dell'Economia e delle Finanze a favore dell'USRC è di grande rilevanza sia per entità - proporzionale alla spesa corrispondente all’avanzamento dei cantieri della ricostruzione privata – sia perché garantirà alla stessa ricostruzione privata un rilancio deciso ed una costanza di flussi finanziari  a favore dei piccoli e medi centri abruzzesi.

Il finanziamento rappresenta un risultato importante raggiunto grazie al lavoro di squadra dell’USRC con i comuni abruzzesi e la Struttura di Missione.

Per la precisione il trasferimento in oggetto ammonta ad un totale di € 139.539.861,56 euro.

Della somma totale € 95.611.917,31 saranno destinati alla ricostruzione privata dei Comuni appartenenti al Cratere Sismico 2009, e € 43.927.944,25 alla ricostruzione privata dei Comuni Fuori Cratere.

Pubblicazione del Decreto USRC n.8/2021 (Modalità di presentazione SAL per per contributi di importo inferiore ai 600.000 euro lordi complessivamente ammessi)

usrc big

E’ stato oggi pubblicato sul sito istituzionale dell’USRC e sul sito mic.usrc.it il Decreto USRC n.8 del 04/03/2021 che definisce le modalità di erogazione dei contributi relativi ad immobili danneggiati dal sisma del 06.04.2009 ricadenti nei centri storici dei comuni del Cratere, in deroga alle previsioni di cui all’art. 13 del Decreto del 6 febbraio 2014 n.1, per contributi di importo inferiore ai 600.000 euro lordi complessivamente ammessi.

Con le nuove norme introdotte nei casi suddetti sarà possibile consegnare le richieste di liquidazione SAL non più almeno ogni 3 mesi o al raggiungimento di almeno 200.000 € di lavori eseguiti, per andare incontro in particolar modo alle piccole e medie imprese, in situazioni di particolare difficoltà a causa della emergenza da Covid 19.

Decreto USRC n.8/2021

Acquisizione telematica ricostruzione privata - Protocollo del Comune

usrc bigA partire dal 12 ottobre 2020 è stata attivata la procedura di acquisizione telematica della documentazione inerente le richieste di contributo per l’esecuzione degli interventi di ricostruzione privata, nonché i relativi documenti integrativi. I soggetti richiedenti il contributo per interventi ubicati nei comuni diversi dall’Aquila, possono ad oggi far pervenire nuove istanze di contributo, ovvero documentazione integrativa, solo tramite l'utilizzo dell’applicativo denominato “Contratti 2.0”, similmente a quanto già avviene per l’invio dei contratti e dei S.A.L (http://webgis.usrc.it/contratti).

La procedura di cui sopra sostituisce ogni altra modalità di trasmissione della documentazione verso l’USRC in considerazione della necessità che l’acquisizione della documentazione in maniera telematica riveste ai fini della dematerializzazione e delle misure di contenimento contro la diffusione del COVID-19.

Leggi tutto...

Misure volte all’accelerazione dei procedimenti per i cd aggregati commissariati

usrc bigSi rendono oggi disponibili i modelli USRC/4-quater e USRC/4-quinquies sulla base dei quali è possibile rendere le necessarie dichiarazioni ai sensi del dpr n. 445 del 2000 nei casi specifici di

a) aggregati commissariati o aggregati costituiti in consorzio per i quali risultano non rintracciabili molti proprietari (USRC/4-quater);
b) casi di cui al comma 7 bis dell’art. 11 della Legge 6 agosto 2015, n.125 combinato con il comma 5 dell’art. 67–quater della Legge 7 agosto 2012, n.134 (USRC/4-quinquies - solo parti strutturali e finiture esterne nei centri storici dei Comuni del Cratere)

Le specificità del modello USRC4/quater – unico per l’intero aggregato – riguardano essenzialmente la riduzione delle dichiarazioni da rendere ai sensi del dpr n. 445 del 2000 a quei soli atti e fatti essenziali per la definizione del procedimento sulle “parti comuni” e che possono essere acquisiti dai Commissari, in qualità di incaricati di pubblico servizio, presso le Amministrazioni certificatrici che detengono tali informazioni. Il modello è in via ordinaria riferibile anche ai casi, spesso ricorrenti, di proprietari non rintracciabili in aggregati nei quali il Consorzio ha comunque avuto la possibilità di formarsi correttamente. Pertanto si intende possibile rendere le dichiarazioni da parte di Presidenti di Consorzio e in conformità al modello USRC/4-quater, fermo restando che nel caso siano richieste lavorazioni relative alle categorie “i” ed “h” sarà necessario acquisire comunque i relativi modelli di dichiarazione da parti dei diretti titolari.

Nel modello USRC/4-quinquies, applicabile ai casi di cui al comma 7 bis dell’art. 11 della Legge 6 agosto 2015, n.125 combinato con il comma 5 dell’art. 67–quater della Legge 7 agosto 2012, n.134, ovvero i casi di soli interventi sulle parti strutturali e sulle finiture esterne, si è ulteriormente ridotto il numero dei punti da dichiarare considerata la particolare fattispecie.

Si evidenzia che le informazioni e le dichiarazioni indicate nei modelli indicati sono le minime necessarie per pervenire alla corretta conclusione del procedimento che richiede l’accertamento dei requisiti legittimanti la richiesta di contributo, quali, la titolarità del richiedente, la legittimità delle preesistenze, i vincoli di tutela.
Si allega altresì una nota volta a descrivere in modo esemplificativo ma non esaustivo le modalità di presentazione dei modelli USRC/4.

L’utilizzo di dichiarazioni conformi ai precedenti modelli, che contengono le informazioni minime necessarie all’istruttoria, è da considerarsi obbligatorio, dalla data del presente avviso. Per le richieste di contributo già presentate sono valide le dichiarazioni rese conformemente ai modelli USRC4, USRC4 bis e ter, purchè le medesime dichiarazioni siano complete e afferenti a tutte le unità immobiliari per le quali si rendono necessarie.
Modalità di presentazione dei modelli
Modulo USRC/4 quater
Modulo USRC/4 quinquies

Termine per la presentazione della richiesta delle somme derivanti dall’indicizzazione ISTAT

usrc bigA chiarimento dell’Avviso del 23/10/2020 e in parziale rettifica dell’Avviso del 13/11/2020 si specifica che il termine per la presentazione della richiesta delle somme derivanti dall’indicizzazione ISTAT di cui al modello USRC 13 è il giorno 24/11/2020 per i casi di:

a)    istanze per le quali non risulta ancora emesso il parere definitivo da parte dell’Ufficio Speciale (Art.4 del Decreto congiunto USRA-USRC n.1 del 10/09/2020);
b1)    istanze per le quali risulta emesso il parere definitivo da parte dell’Ufficio Speciale (Art.5 del Decreto congiunto USRA-USRC n.1 del 10/09/2020) senza inizio lavori;
b2)    istanze per le quali risulta emesso il parere definitivo da parte dell’Ufficio Speciale (Art.5 del Decreto congiunto USRA-USRC n.1 del 10/09/2020) e per le quali risultano avviati i lavori.

AVVISO

Indicizzazione dei costi ISTAT - Decorrenza dei termini per la presentazione della domanda per i casi di lavori non iniziati e ulteriori precisazioni nel caso di lavori in corso di esecuzione

usrc bigE’ stato oggi pubblicato sul sito istituzionale dell’USRC e sul sito mic.usrc.it l'Avviso che informa sull'aggiornamento delle modalità di calcolo della Scheda MIC e indica ulteriori precisazioni nel caso di lavori in corso di esecuzione.

A partire dalla data odierna decorrono i termini previsti per la presentazione della documentazione integrativa indicati al punto 4, caso a) e punto 2 caso b) dell'Avviso del 23/10/2020.

Avviso del 13/11/2020