logo usrc

 

itaL'Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere (USRC), con sede a Fossa (AQ), istituito dall’allora Governo Monti (L. 134 del 7 agosto 2012) nel dicembre 2012 (operativo da aprile 2013) a seguito della chiusura dello stato di emergenza nata dopo il sisma del 6 aprile 2009, fornisce l'assistenza tecnica alla ricostruzione pubblica e privata, ne promuove la qualità,  effettua il monitoraggio finanziario e attuativo degli interventi e cura la trasmissione dei  relativi dati al Ministero dell'Economia e delle Finanze. Segue i 56 Comuni del Cratere sismico (con esclusione della città de L’Aquila) e gli oltre 100 Comuni fuori cratere.

I principali processi di lavoro

  • Piani di Ricostruzione
    • effettua l’istruttoria dei piani di ricostruzione dei singoli Comuni delle otto aree omogenee negli aspetti tecnici e finanziari e ne attesta la congruità economica
    • supporto ai Comuni del cratere in fase di attuazione dei Piani per finalità connesse al perseguimento della qualità architettonica e alla pianificazione e sviluppo strategico del Territorio
  • Ricostruzione Privata (cratere e fuori cratere)
    • coordinamento degli 8 Uffici Territoriali della Ricostruzione (UTR), che effettuano l’istruttoria delle pratiche di edilizia privata a loro delegate in via ordinaria
    • monitoraggio finanziario, fisico e procedurale degli interventi
    • istruttoria e relativa assegnazione ed erogazione fondi (competenza e cassa) agli esiti del monitoraggio
    • predisposizione Procedure e Provvedimenti (inclusi Decreti) e allineamento processi Uffici Speciali
  • Ricostruzione Pubblica
    • istruttoria dei progetti negli aspetti tecnici ed economici e attestazione della congruità
    • monitoraggio finanziario, fisico e procedurale degli interventi
    • assegnazione ed erogazione fondi: competenza e cassa
    • monitoraggio delle macerie private e pubbliche e gestione macerie pubbliche
  • Edilizia Scolastica «Piano Scuole d’Abruzzo - il Futuro in Sicurezza»
    • istruttoria dei progetti negli aspetti tecnici ed economici e attestazione della congruità
    • monitoraggio finanziario, fisico e procedurale degli interventi
    • assegnazione ed erogazione fondi: competenza e cassa
    • definizione Linee Guida – costituzione Tavolo inter-istituzionale per sviluppo e promozione progetti innovativi
  • Area Amministrativo-Contabile
    • Finalizzazione processi amministrativi sia di natura tecnica che contabile monitoraggio finanziario, fisico e procedurale degli interventi
    • Gestione mandati di pagamento verso i Soggetti Attuatori

     

 

Who we are

engThe “Special Office for the Reconstruction of the Municipalities of the Crater”(Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere - USRC), based in Fossa (AQ), has been established by the then Government in december 2012 (see L. 134 of 7th August 2012) following the end of the state of emergency that was declared after the earthquake of 6th April 2009, and it has been operating since April 2013. It provides the technical support and promotes the quality of the private and public reconstruction, it monitors the cash flows and the progress of the reconstruction works, it submits the relative data to the Ministry of Economy and Finance. It coordinates the 56 municipalities of the socalled “seismic crater”, excluding the city of L’Aquila, and more than 100 municipalities outside the crater.

Main activities

  • Re construction Plans
    • It carries out the the preliminary evaluation of the reconstruction plans of the municipalities of the 8 homogeneous areas in terms of both technical and financial aspects and it assesses the economic adequacy
    • It supports the municipalities of the crater during the implementation of the Reconstruction Plans in relation to the pursuit of architectonic quality and of strategic planning and development of the territory
  • Inside and outside the crater
    • Coordination of the 8 Territorial Offices for Reconstruction (UTR) that carry out the evaluation of the applications for the private buildings reconstruction
    • Monitoring of cash flows, progress of applications and progress of reconstruction works
    • Evaluation, allocation and release of grant-in-aid as a result of the monitoring
    • Development of procedures and measures and alignment of UTR processes
  • Public Re construction
    • Preliminary evaluation of projects in terms of both technical and financial aspects and adequacy assessment
    • Monitoring of cash flows, progress of applications and progress of reconstruction works
    • Allocation and release of grant-in-aid
    • Development of Guide Lines – setting up of an inter-institutional table for the development and promotion of innovative projects
  • School buildings
    • Preliminary evaluation of projects in terms of both technical and financial aspects and adequacy assessment
    • Monitoring of cash flows, progress of applications and progress of reconstruction works
    • Allocation and release of grant-in-aid
    • Monitoring of private and public rubble and management of public rubble
  • Accounting and Administration
    • Completion of administrative processes regarding both technical and accounting matters and monitoring of cash flows, progress of applications and progress of reconstruction works
    • Management of payment mandates)

     

Organigramma USRC

 orgchart

 

 

Un modello da esportare

"Creare visione, disegnare percorsi, costruire sinergie, le parole chiave del nostro metodo", spiega il responsabile dell'USRC, Paolo Esposito sottolineando il principio che ispira l'azione complessiva della macchina da lui diretta. "Attraverso le giuste sinergie è possibile creare un modello nuovo di pubblica amministrazione su un tema delicato e articolato come quello dei processi di ricostruzione di decine e decine di borghi in Abruzzo, fatto di rispetto delle necessità delle amministrazioni – rappresentate dal Tavolo di Coordinamento delle Aree Omogenee - e dei cittadini, disponibilità ed efficienza/efficacia nei processi, perseguimento di precisi obiettivi e trasparenza/monitoraggio nell’utilizzo di fondi pubblici, grazie ad un team di tecnici (prevalenza ingegneri ed architetti) e amministrativi di età media 37 anni e di provenienza concorsuale a livello nazionale (per metà di provenienza MIT/Ministero Infrastrutture e Trasporti)


chisiamo

 

 

Riferimenti Normativi:

L’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere viene istituito ai sensi del D.L. n°83 del 22 giugno 2012 convertito con modificazioni dalla Legge n° 134 del 7 agosto 2012 a seguito della chiusura dello stato di emergenza dichiarato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 aprile 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n° 81 del 7 aprile 2009 a causa degli eventi sismici che hanno interessato la regione Abruzzo il giorno 6 aprile 2009

D.L. 22-6-2012 n. 83 – Misure urgenti per la crescita del Paese. Pubblicato nella Gazz. Uff. 26 giugno 2012, n. 147, S.O. Articoli 67 bis, 67 ter, 67 quater, 67 quinquies, 67 sexies. Convertito con modificazioni dalla L. 7 agosto 2012, n. 134
Art. 67 - ter Gestione ordinaria della ricostruzione

1. A decorrere dal 16 settembre 2012, la ricostruzione e ogni intervento necessario per favorire e garantire il ritorno alle normali condizioni di vita nelle aree colpite dal sisma del 6 aprile 2009 sono gestiti sulla base del riparto di competenze previsto dagli articoli 114 e seguenti della Costituzione, in maniera da assicurare prioritariamente il completo rientro a casa degli aventi diritto, il ripristino delle funzioni e dei servizi pubblici, l’attrattività e lo sviluppo economico-sociale dei territori interessati, con particolare riguardo al centro storico monumentale della città dell’Aquila.

2. Per i fini di cui al comma 1 e per contemperare gli interessi delle popolazioni colpite dal sisma con l’interesse al corretto utilizzo delle risorse pubbliche, in considerazione della particolare configurazione del territorio, sono istituiti due Uffici speciali per la ricostruzione, uno competente sulla città dell’Aquila e uno competente sui restanti comuni del cratere (intesa sulla costituzione dell’Ufficio). Tali Uffici forniscono l’assistenza tecnica alla ricostruzione pubblica e privata e ne promuovono la qualità, effettuano il monitoraggio finanziario e attuativo degli interventi e curano la trasmissione dei relativi dati al Ministero dell’economia e delle finanze ai sensi dell’articolo 13 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, e successive modificazioni, garantendo gli standard informativi definiti dal decreto ministeriale di cui all’articolo 67-bis, comma 5, del presente decreto, assicurano nei propri siti internet istituzionali un’informazione trasparente sull’utilizzo dei fondi ed eseguono il controllo dei processi di ricostruzione e di sviluppo dei territori, con particolare riferimento ai profili della coerenza e della conformità urbanistica ed edilizia delle opere eseguite rispetto al progetto approvato attraverso controlli puntuali in corso d’opera, nonché della congruità tecnica ed economica. Gli Uffici curano, altresì, l’istruttoria finalizzata all’esame delle richieste di contributo per la ricostruzione degli immobili privati, anche mediante l’istituzione di una commissione per i pareri, alla quale partecipano i soggetti pubblici coinvolti nel procedimento amministrativo.

3. L’Ufficio speciale per i comuni del cratere, costituito dai comuni interessati con sede in uno di essi, ai sensi dell’articolo 30, commi 3 e 4, del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, previa intesa con il Ministro per la coesione territoriale, con il Ministro dell’economia e delle finanze, con il presidente della regione Abruzzo, con i presidenti delle province dell’Aquila, di Pescara e di Teramo e con un coordinatore individuato dai 56 comuni del cratere, coordina gli otto uffici territoriali delle aree omogenee di cui all’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 marzo 2012, n. 4013