logo usrc

usrc big

E’ stato pubblicato sul sito istituzionale dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere il Decreto dell’USRC n. 6 del 04 maggio 2020.

Il decreto, così come previsto dall’Ordinanza n.51 del Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016, definisce le modalità per procedere alla presentazione della domanda di contributo per quegli aggregati già danneggiati dal sisma 2009 e ancora non riparati che abbiano avuto maggiori danni a seguito degli eventi del sisma Centro Italia 2016. La norma si applica a 67 comuni della Regione Abruzzo ricompresi nel c.d. “Cratere 2009” e nel del c.d. “Cratere 2016”.

Le procedure definite nel decreto, condivise con gli altri soggetti istituzionali coinvolti, Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016, Dipartimento Casa Italia, Ufficio Speciale Ricostruzione Sisma 2016 – Abruzzo, Comuni del Cratere 2009, prevedono di individuare nell’USRC e nei suoi Sportelli decentrati l’ufficio di riferimento per l’istruttoria delle richieste di contributo per buona parte degli aggregati che hanno avuto danni aggiuntivi legati al sisma 2016/17.

Nell’ottica di non aggravare il procedimento, tutte le richieste di contributo potranno essere presentate seguendo la normativa e le procedure già in essere e individuate dal modello parametrico MIC e dalle OPCM 3779, 3790 e 3820.

L’USRC ha altresì predisposto e pubblicato sul proprio sito (www.usrc.it; mic.usrc.it) la modulistica di riferimento e una “nota esplicativa” delle diverse casistiche che possono presentarsi al fine di indirizzare più agevolmente richiedenti e progettisti sui casi di loro competenza.

Il Decreto USRC n.6 entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo.