logo usrc

usrc big

L’USRC informa che nel mese di novembre sono stati approvati progetti per l’avvio di nuovi cantieri per un totale di oltre 36 milioni di euro.

Tra questi si segnalano palazzo Cappelli a San Demetrio né Vestini e Palazzo Colonna a Sant’Eusanio Forconese.

E’ il miglior risultato dall’avvio della ricostruzione nei centri storici, segno che il piano di intensificazione delle istruttorie sta dando i suoi frutti: dal 2019, infatti, l’USRC ha avviato una fase di redistribuzione delle pratiche di ricostruzione sia per i 56 comuni del cratere che per 55 comuni fuori cratere, spostando a Fossa quasi 1000 pratiche per un totale di circa 600 milioni di euro, per avviare e velocizzare l’esame di pratiche di ricostruzione privata che non erano mai state aperte, con la contestuale chiusura di 3 degli 8 sportelli per la ricostruzione con contestuale transito a Fossa del personale dedicato alla ricostruzione privata.

Più della metà di queste pratiche sono state avviate dopo soli 11 mesi, ed i risultati si iniziano a vedere grazie allo sforzo corale del personale USRC (ca 60 a Fossa e ca 40 negli sportelli), che chiede il riconoscimento pieno dei propri diritti ma continua a dare costante supporto alla ricostruzione nonostante tutto.

A tal proposito, si attende con fiducia il tavolo proposto dalla sen. Pezzopane con il Dipartimento della Funzione Pubblica a Roma per risolvere le problematiche legate al personale a 10 anni dal sisma.