logo usrc

programmazionefase di PROGRAMMAZIONE

  Fonte finanziaria: Delibera C.I.P.E. 135/2012
  Descrizione oggetto di intervento:
Il complesso cimiteriale è identificato al NCEU al Fg. 4 part. lla A. L’area del complesso confina a Nord con via delle Aie della Madonna, ad Est con Strada Interpoderale e a Sud ed Ovest con terreni. Gli interventi che si prevedono riguardano le diverse strutture cimiteriali come di seguito descritte.

  • Obitori: i due edifici sono siti all’interno del cimitero, sono stati realizzati nei primi del 1900 con destinazione a camera mortuaria e sono posti simmetricamente ai lati dell’ingresso al cimitero. La struttura è in muratura portante e la copertura, realizzata in legno, è a falde con manto di coppi.
  • Cancellata di accesso: costituita da due pilasti in pietra a sostegno di un cancello in ferro.
  • Loculari più recenti: sono in numero di 10. Dei quali 5 a ridosso delle mura di cinta, 4 nella parte opposta rispetto all’ingresso principale ed 1 nello spazio centrale a sinistra rispetto all’ingresso. Tutti presentano una copertura piana e struttura in muratura portante intonacata.
  • Loculari meno recenti: sono posti a ridosso delle mura di cinta ed a sinistra dell’ingresso. Sono in numero di tre ed hanno copertura piana e struttura in muratura portante intonacata.
  • Chiesetta: ubicata all’interno del complesso cimiteriale nella parte opposta all’ingresso, sviluppa circa 40 mq. Ha struttura in muratura intonacata, copertura a due falde con manto di coppi. Lateralmente presenta due scalinate in pietra.
  • Muro di cinta: con struttura in muratura e copertina in coppi.

  Epoca di costruzione:
-

cimitero

  Descrizione dello stato di danno:
Si riporta di seguito l’elenco dei danneggiamenti principali conseguenti al sisma riportati dalle strutture appartenenti al complesso cimiteriale:

  • Obitori: lesioni gravi sulle murature.
  • Cancellata di accesso: distacco dei conci sui due pilastri.
  • Loculari più recenti: distacco degli intonaci e scollamento della guaina impermeabilizzante.
  • Loculari meno recenti: distacco degli intonaci e scollamento della guaina impermeabilizzante.
  • Chiesetta: lesioni lievi sulla muratura ed infiltrazioni dalla copertura con conseguenti macchie di umidità sulle pareti.
  • Muro di cinta: lesioni gravi sulla muratura e disconnessione delle tegole della copertina.

  Esito di agibilità: -

  Importo finanziato: € 400.000,00

  C.U.P. H59J15000290001

 

progettazionefase di PROGETTAZIONE

  Tipologia di intervento:
Manutenzione straordinaria

  R.U.P:
Ing. Eliseo Amorosi
  Progettista:
Ing. Eliseo Amorosi

 

  Descrizione scelte progettuali:

Le opere che si andranno a realizzare consistono in:
  • Obitori: a causa del grave stato di danno e considerando le ridotte dimensioni, se ne prevede la demolizione ed il successivo rifacimento con struttura in muratura di laterizio portante e copertura in legno;
  • Cancellata di accesso: per i due pilastri viene prevista la rimozione del cancello, lo smontaggio dei blocchi in pietra delle colonne, la catalogazione ed il successivo rimontaggio.
  • Loculari più recenti: l’intervento previsto riguarda il ripristino degli intonaci danneggiati, la rimozione delle guaine in copertura per una superficie di circa 600 mq ed il successivo rifacimento previa installazione di canali di raccolta delle acque piovane con relativi pluviali ed interventi conservativi sulle lapidi.
  • Loculari meno recenti: l’intervento previsto riguarda i ripristini degli intonaci danneggiati ed il rafforzamento delle pareti con intonaco armato con rete in fibra di vetro nonché rimozione delle guaine in copertura per una superficie di circa 90 mq ed il successivo rifacimento previa installazione di canali di raccolta delle acque piovane con relativi pluviali ed interventi conservativi sulle lapidi;
  • Chiesetta: è previsto il miglioramento sismico della struttura in muratura con intervento di intonaco armato con rete elettrosaldata sui due lati ed applicazione di betoncino fibrorinforzato. Si prevede inoltre la revisione della struttura portante di copertura e del manto in coppi.
  • Muro di cinta: è previsto il miglioramento della struttura in muratura con un intervento di intonaco armato con rete elettrosaldata sui due lati ed applicazione di betoncino fibrorinforzato. Si prevede inoltre la sostituzione della copertura in tegole con una copertina in cls.

 

attuazionefase di ATTUAZIONE

Affidamento
  Procedura d'appalto: 
  Data di pubblicazione del bando:      Scadenza:
  Importo lavori a base d'asta:       Importo lavori:

 

Esecuzione
  Direttore lavori:
  Coordinamento sicurezza:
  Impresa esecutrice:
  Data inizio lavori:      Data fine lavori: