logo usrc

programmazionefase di PROGRAMMAZIONE

  Fonte finanziaria: Delibera C.I.P.E. 135/2012
  Descrizione oggetto di intervento:
Gli Immobili oggetto dell’intervento sono siti nel Comune di Fontecchio (AQ), ed identificati come:

  • Pat.lla "A" – Cimitero di Santa Petronilla
  • Pat.lla "B" – Cimitero di San Francesco

Alla data del sisma 2009 avevano le seguenti destinazioni d’uso: Cimiteri Comunali.

Cimitero di Santa Petronilla
L’area cimiteriale di Santa Petronilla è delimitata da muri perimetrali con struttura portante in muratura all’interno della quale si sviluppa tutto il complesso cimiteriale.
La Chiesa Cimiteriale  come i “Loculari A/A1” sono in c.a.

Cimitero di San Francesco
L’area cimiteriale di San Francesco è delimitata da muri perimetrali, aventi struttura portante in muratura di pietrame con ricorsi di mattoni.
I loculari sono in muratura e posti in aderenza al muro perimetrale.

  Epoca di costruzione:
-

 cimitero


cimitero2

  Descrizione dello stato di danno:
Cimitero di Santa Petronilla:
si rilevano sui muri perimetrali lesioni diffuse passanti e non. In alcuni punti del paramento murario ci si trova in presenza di distacchi di intonaco e disconnessioni tra gli elementi lapidei.
La Chiesa Cimiteriale presenta sulle facciate lesioni diffuse di intonaco e ammaloramento di quest’ ultimo a causa di infiltrazioni di acqua derivanti dalla sconnessione del manto di copertura dovuto all’eccessivo sforzo di trazione provocato dall’azione tellurica. Stesso danno sulla copertura risulta evidente sui “Locularii A/A1”.
La soletta di copertura delle strutture laterali della Chiesa presenta su gran parte della superficie dello sporto di gronda il distacco più o meno grave del cemento dai ferri, sui quali è inattivo il processo di ammaloramento di questi ultimi.

Cimitero di San Francesco:
Lungo i muri perimetrali, aventi struttura portante in muratura di pietrame con ricorsi di mattoni, si rilevano lesioni passanti e non, più o meno gravi.
Danni di maggior consistenza sono visibili sulle angolate dei muri dove è avvenuta la disconnessione dell’ammorsamento tra gli elementi lapidei che compongono la struttura dei muri.
Sul lato Nord-Est del muro perimetrale si evidenzia un crollo parziale della muratura e il distacco di porzioni di intonaco. Sulla “testa” del muro, a protezione dello stesso vi è la presenza di una solettina armata distaccatasi completamente dalla sottostante struttura in muratura.
Altri danni causati dall’effetto ondulatorio del sisma, sono quelli riscontrati sulle coperture di alcuni loculari, in aderenza al muro perimetrale i cui manti impermeabilizzanti composti di guaina bituminosa, risvoltati e sigillati sulla “testa” del muro, sottoposti ad un’azione di sforzo a trazione si sono lacerati e distaccati anche dalla sottostante soletta di copertura dei loculi.

  Esito di agibilità: A

  Importo finanziato: € 186.640,00

  C.U.P. G41B11000480001

 

progettazionefase di PROGETTAZIONE

  Tipologia di intervento:
Manutenzione Straordinaria.

  R.U.P:
Ing. Andrea Italo Di Biase
  Progettista:
Geom. Pichelli Paolo

cimitero tav1
cimitero tav2clicca per ingrandire

  Descrizione scelte progettuali:

Cimitero di Santa Petronilla:
Gli interventi sono previsti sul muro di recinzione, sulla Chiesa, sul loculario “A” ed “A1”.
Le lavorazioni previste per il ripristino riguardano il consolidamento del muro perimetrale, in muratura di pietrame, mediante demolizione dell’intonaco esistente sul lato esterno, scarnificazione degli interstizi e successivo rinzaffo con lavorazione a faccia vista.
A protezione della “testa” del muro verranno installati, previa demolizione della copertina in calcestruzzo, coppi e sottocoppi del tipo anticati.
Rifacimento dell’intonaco esterno della Chiesa cimiteriale al fine di riparare le lesioni esistenti ed il rifacimento delle coperture delle due strutture laterali.
In particolare, su questi due corpi, essendo stato rilevato su alcuni punti della soletta di copertura, dei distacchi di malta e conseguente ammaloramento dei ferri di armatura, si eseguirà una bonifica dei ferri e relativo ripristino del copriferro. Sulla parte estradossale della soletta di copertura, verrà rimosso il manto, costituito da guaina e sottostante massetto, disconnessi ed ampiamente lesionati. L’intervento verrà eseguito mediante ricostruzione ex novo.
Sul loculario “A” verrà installata una copertura in lamiera grecata pre-verniciata a sostituzione del manto di copertura bituminoso esistente, disconnessosi dalla struttura sottostante.
Sul loculario “A1” verrà sostituito il manto di copertura bituminoso esistente con un nuovo dal momento che il risvolto della guaina, fissato sulla copertina in calcestruzzo, risulta distaccato.”


Cimitero di San Francesco:
Gli interventi sono previsti sul muro di recinzione e mirano al consolidamento e rinforzo.
“Il muro presenta lesioni distribuite di varia entità, per le quali è previsto un intervento di cuci e scuci al fine di ripristinare la continuità strutturale. Al fine di rendere omogenea la muratura di pietrame e collegare in maniera solidale gli angoli, verrà eseguito: il betoncino armato sul lato esterno del muro, applicando la rete elettrosaldata collegata alla muratura tramite iniezioni di malta e tondini di ferro; betoncino armato sugli angoli, su entrambe le facce seguendo la procedura come sopra descritta. Verrà demolita la copertina in calcestruzzo posta a coronamento del muro e sostituita con coppi e controcoppi anticati. Le facciate esterne del muro verranno intonacate e tinteggiate. Infine verrà sostituita la copertura di alcuni loculari in aderenza con i muri perimetrali. Tale intervento si rende necessario a dal momento che la guaina impermeabilizzante, risvoltata sul muro perimetrale, risulta disgiunta dalla soletta di copertura dei loculi”.

 

attuazionefase di ATTUAZIONE

Affidamento
  Procedura d'appalto:
  Data di pubblicazione del bando:      Scadenza:
  Importo lavori a base d'asta:      Importo lavori: 

 

Esecuzione
  Direttore lavori:
  Coordinamento sicurezza:
  Impresa esecutrice:
  Data inizio lavori:   Data fine lavori: