logo usrc

programmazionefase di PROGRAMMAZIONE

  Fonte finanziaria: Delibera C.I.P.E. 135/2012
  Descrizione oggetto di intervento:
L’edificio presenta una forma ad U con fronte principale esposto a Sud, e ali di cui quella ovest contenente il corpo scale, est con rampa antincendio e accesso per disabili. È cinto da un muro che racchiude un ampio giardino ed immobile adibito a palestra non ricompreso nell’ intervento, presenta due piani fuori terra, oltre a piano seminterrato e sottotetto non abitabile accessibile con botola. Presenta diversi accessi, sia sul fronte principale che sul posteriore; mentre i locali seminterrati hanno uno specifico ingresso.
 Edificato nei primi anni del secolo scorso, ha subito rimaneggiamenti negli ultimi quarant’anni relativi alla sostituzione di copertura con struttura portante in legno su cordolo in c.a. e manto in cemento- amianto; realizzazione della centrale termica nel piano seminterrato, scala antincendio in c.a. sul lato est dell’edificio e messa a norma della centrale termica.
La struttura portante è realizzata in muratura di pietrame, avente doppio paramento mal collegato, la cui tipologia varia dal piano seminterrato realizzato con pietre a spacco e buona tessitura, al piano terra e primo con conci sbozzati, avente spessore variabile da 80 a 60 cm; le sotto finestre ed i tramezzi in mattoni pieni.
I solai presentano differenti tipologie: piano terra e primo costituiti da putrelle in acciaio e voltine in laterizio forato, che nel primo piano risultano appesi ad eccezione dei locali dell’ala sinistra adibiti a bagni; piano sottotetto in putrelle in acciaio, tavelloni in laterizio, polistirolo, getto di cemento non armato.
Terrazzi con solai in laterocemento, scale differenti in quanto quella interna lato ovest con struttura portante in acciaio, tavelloni e pedate in graniglia, esterna lato Est con struttura in c.a.
Copertura: a padiglione con struttura portante in legno massello, cordolo in c.a. e manto in cemento-amianto;

  Epoca di costruzione:
1900.

 scuola

  Descrizione dello stato di danno:
Il danno riscontrato risulta costituito da lesioni medio-gravi sulle murature portanti dovute a mancanza di opportuno ammorsamento, numerose fessurazioni degli architravi, soprafinestra e paramento esterno.
Nella struttura portante verticale si evidenziano:
lesioni di distacco dei maschi murari tra il fronte principale ed i volumi laterali, tra murature portanti e tamponature interne, oltre a lesioni ad x passante in presenza di vecchi cavedi ed aperture tamponate in assenza di ammorsamento.
Fessurazioni sul volume annesso ad est, ascrivibili ad azione di martellamento della scala di sicurezza esterna.
Danni dovuti ai puntoni diagonali di copertura, crolli delle murature di spina del sottotetto, con ripercussioni ai locali del di piano primo dovuti al parziale crollo del solaio di sottotetto.
Gli elementi portanti orizzontali presentano:
lesioni dovute essenzialmente allo sbandamento di alcuni profilati metallici nel piano seminterrato,
schiacciamento locale al di sotto di putrelle ammorsate alla muratura,
situazione diffusa di danni nell’interfaccia putrella – tavellone dei solai sottotetto connessi con l’appesantimento dell’estradosso mediante getto di cls, che ha provocato anche il crollo totale/parziale di numerosi campi di solaio.
Crollo della struttura di controsoffitto nel vano ubicato nell’ala destra in prossimità della scala esterna in c.a.
Il prospetto principale presenta lesioni crescenti dal centro verso le estremità, mentre gli elementi più danneggiati risultano le due ali.

  Esito di agibilità: E

  Importo finanziato: € 2.494.250,00

  C.U.P. J37B14000030001

 

progettazionefase di PROGETTAZIONE

  Tipologia di intervento:
Ristrutturazione edilizia.

  R.U.P:
Ing. Andrea Di Biase
  Progettista:
Ing. Giuseppe Garofalo

scuola tav1
scuola tav2clicca per ingrandire

  Descrizione scelte progettuali:

Fondazioni: piano seminterrato rinforzo mediante realizzazione di nuovi cordoli in c.a. resi solidali mediante profilati metallici, nuovo solaio aerato con casseri a perdere in pvc e soletta in c.a.
Muratura portante verticale: Riduzione delle carenze strutturali dovute a vecchi cavedi mediante consolidamento con muratura ben ammorsata;
Consolidamento di muratura portante esterna con pietrame listato con rinzaffo;
Consolidamento di muratura portante interna con iniezioni di malta, ripristino delle lesioni più importanti mediante cuci e scuci, miglioramento di ammorsamento tra murature con barre di acciaio incrociate;
Realizzazione di nuovo architrave in presenza dell’accesso ad un’aula del primo piano;
Solai: Cerchiatura delle travi mediante materiali fibrorinforzati;
Consolidamento del piano rialzato e piano primo mediante vuotatura della caldana, applicazione di connettori metallici ai profili e getto con cls alleggerito armato con rete els e spillature perimetrali;
Consolidamento del piano sottotetto mediante demolizione di solaio, applicazione di connettori metallici sulle putrelle esistenti, realizzazione di nuovo costituito da tavelloni, soletta in cls armato alleggerito con rete els e spillatura perimetrale;
Collegamenti verticali: Rifacimento della scala interna con struttura portante in profilati di acciaio, tavelloni in laterizio, soletta in c.a. e gradini in muratura.
Copertura: struttura portante in legno lamellare, capriate con doppio tirante in ferro, pannelli coibentanti in lamiera grecata; modifica con attenuazione della pendenza di falda.
Impianti:È prevista una modifica all’impianto termico consistente nella sostituzione della caldaia originale con doppia fonte, caldaia e pompa di calore;
L’impianto elettrico viene modificato in funzione del nuovo uso dei locali;

 

attuazionefase di ATTUAZIONE

Affidamento
  Procedura d'appalto:
  Data di pubblicazione del bando:      Scadenza:
  Importo lavori a base d'asta:      Importo lavori: 

 

Esecuzione
  Direttore lavori:
  Coordinamento sicurezza:
  Impresa esecutrice:
  Data inizio lavori:   Data fine lavori: