logo usrc

programmazionefase di PROGRAMMAZIONE

  Fonte finanziaria: Delibera C.I.P.E. 135/2012
  Descrizione oggetto di intervento:
L’edificio è ubicato nel centro storico del Comune di Civitella Casanova ed è parte di testata di un aggregato edilizio di tipo in linea, delimitando le Vie Lorenzo Pulsoni e Via del Municipio ed è distinto catastalmente al fg. N.16, particella n.217. Il fabbricato, interamente di proprietà comunale, ricopre un ruolo strategico all’interno del territorio del Comune ospitando il Municipio ed altre funzioni e manifestazioni sociali e pubbliche.
E’ ricadente nella zonizzazione del vigente P.R.G. nella “zona A”, in zona “Ristrutturazione” del vigente Piano di Recupero e all’interno dell’ ”Ambito A – progetto pilota” del Piano di Ricostruzione approvato, vista la sua natura strategica e di pregio.
Le tecniche costruttive utilizzate rispecchiano il periodo di realizzazione, ovvero murature in pietrame disordinato e di forte spessore, solai in putrelle e voltine o tavelloni con assenza di solette collaboranti all’estradosso, sistemi voltati di tipo a botte e a crociera, assenza di cordoli di piano e ammorsature assenti tra gli impalcati e le murature d’ambito.
L’edificio ha pianta rettangolare e si sviluppa su due livelli collegati attraverso scala in c.a., e un livello sotto-tetto accessibile esclusivamente da una botola. Il solaio di copertura, originariamente con struttura portante in legno, è stato negli anni ’60 oggetto di intervento di sostituzione con struttura in latero-cemento a doppia falda. Contestualmente a tale intervento sono stati realizzati cordoli perimetrali in c.a. nonché timpani e quinte murarie in laterizio di mattoni pieni, poggiati sulle sottostanti murature originarie, sia su travi in acciaio all’uopo realizzate.
Le finiture esterne ed interne sono di tipo comune, ad eccezione della pavimentazione alla “veneziana” realizzata in opera e raffigurante lo stemma del Comune.
  Epoca di costruzione:
La costruzione della fabbrica è risalente al 1750

casa comunale

  Descrizione dello stato di danno:
In seguito ad una serie di rilievi geometrici – strutturali, finalizzati ad individuare l’organismo resistente della costruzione, lo stato di conservazione dei materiali costituenti, il quadro fessurativo ed i meccanismi di danno attivatisi a seguito del sisma del 2009, si riporta quanto segue: i dissesti registrati sono da attribuire a meccanismi locali che si sono attivati a causa delle tecniche costruttive vetuste, ovvero murature di forte spessore con orizzontamenti deformabili e assenza di cordolo che hanno determinato ribaltamento delle pareti verticali e scorrimento dei solai, lesioni in corrispondenza dei punti di connessione tra strutture orizzontali e verticali.
In più si sono determinati collassi a taglio che hanno determinato fratturazioni concentrate ed evidenti lesioni sui muri portanti. In corrispondenza dei cantonali l’assenza di ammorsamento ha determinato, sotto l’azione sismica, il generarsi di lesioni e distacchi.
Gli impianti hanno subito danni, risentendo di spostamenti e fessurazioni delle pareti murarie in cui i componenti sono alloggiati.
Infine si sottolinea che nelle prime fasi successive all’evento sismico si è proceduto alla messa in opera di interventi con carattere provvisionale consistenti nella puntellatura di alcune porzioni di solaio nel locale biblioteca.

  Esito di agibilità: E

  Importo finanziato: € 714.895,00

  C.U.P. B67E14000020001   

 

progettazionefase di PROGETTAZIONE

  Tipologia di intervento:
Gli interventi di progetto prevedono la riparazione dei danni conseguenti all’evento sismico, il miglioramento strutturale e contestualmente ristrutturazioni architettonico- funzionali.

  R.U.P:
Arch. Massimo Macrini
  Progettista:
Progetto territorio srl

casa comunale tav1
casa comunale tav2clicca per ingrandire

  Descrizione scelte progettuali:

Gli interventi di progetto prevedono la riparazione dei danni conseguenti all’evento sismico, il miglioramento strutturale e contestualmente ristrutturazioni architettonico- funzionali conseguenti agli interventi suddetti.
Per il miglioramento delle prestazioni strutturali dell’edificio si prevede consolidamento delle strutture portanti verticali mediante l’applicazione del sistema “Cuciture Attive della Muratura” (CAM); l’utilizzo di tale tecnica riguarderà le pareti esterne del fabbricato, le connessioni tra le murature e gli orizzontamenti e tratti di murature interne.
Nell’ambito degli interventi di ristrutturazione sono preisti rafforzamenti locali del primo solaio mediante la posa in opera di carpenteria strutturale in acciaio.
E’ inoltre previsto il rifacimento degli impianti e le modifiche architettonico impiantistiche necessarie all’adeguamento ai dettami di legge.

 

attuazionefase di ATTUAZIONE

Affidamento
  Procedura d'appalto:
  Data di pubblicazione del bando:     Scadenza:
  Importo lavori a base d'asta:       Importo lavori: 

Esecuzione
  Direttore lavori: Ing. Alessandro D'Alò
  Coordinamento sicurezza: Ing. Giustino Di Giacomo
  Impresa esecutrice: LAUREDIL srl
  Data inizio lavori: 12/10/2015  Data fine lavori: 10/10/2016