logo usrc

Al fine di fornire supporto e assistenza nell’istruttoria tecnica agli enti locali competenti alla realizzazione degli interventi, l’USRC – Settore Edilizia scolastica ha provveduto alla stesura del “Disciplinare relativo agli interventi di cui al D.C.D. 89/2011”, sottoscritto insieme al Presidente della Regione Abruzzo, e alla pubblicazione di “Linee guida per la redazione degli elaborati tecnici ed economici relativi agli interventi indicati nell’allegato al D.C.D. n. 89/2011”.  
Il documento è finalizzato a definire l’indirizzo del Piano, ovvero quella ottenere il massimo risultato in termini di sicurezza nei confronti degli eventi sismici del patrimonio edilizio scolastico.

Disciplinare

Il “Disciplinare relativo agli interventi di cui al D.C.D. 89/2011”, redatto dall’USRC di concerto con il Presidente della Regione Abruzzo, in qualità di Commissario delegato per la ricostruzione, costituisce riferimento operativo condiviso per l’attuazione del Piano, in esso sono indicati i requisiti per l’ammissibilità a finanziamento (quali il nesso di causa con il sisma, la funzionalità scolastica, il grado di sicurezza dell’edificio), la procedura per l’approvazione degli interventi dello stesso e le tipologie di intervento previste, le modalità di trasferimento delle risorse agli Enti,  finalizzate alla riparazione dei danni e all’incremento delle condizioni di sicurezza degli edifici.

Il Disciplinare

 

Linee guida per la redazione degli elaborati tecnici ed economici relativi agli interventi indicati nell’allegato al D.C.D. n. 89/2011

Le Linee Guida definiscono criteri, modalità e fasi per la progettazione e per l’esecuzione degli interventi di ricostruzione e messa in sicurezza degli edifici scolastici della Regione Abruzzo danneggiati dagli eventi sismici del 6 aprile 2009.

 Linee Guida

 Mod. A

 Mod. B1

 Mod. B2

 Mod. C

 Mod. D

 Mod. E

 

 Presentazione delle Linee Guida

 

Soggetti

Province e Comuni → Gli enti attuatori degli interventi sono rispettivamente Province, per gli Istituti superiori, e Comuni per tutti gli altri ordini scolastici. Le Amministrazioni, tramite l’Ufficio tecnico o affidandosi a professionisti esterni, predispongono il progetto unitamente a tutte le indagini strutturali e geologiche necessarie a conoscere l’edificio, definendo le strategie di intervento più opportune (valutando ad esempio l’opportunità di effettuare contestualmente eventuali accorpamenti di sedi scolastiche o la loro dislocazione in siti diversi). Alle Amministrazioni spetta il compito di definire le modalità di selezione delle imprese esecutrici, sono responsabili delle fasi di affidamento dei lavori e della loro esecuzione, effettuano i pagamenti ai beneficiari e sono inoltre tenute ad effettuare con cadenza bimensile il monitoraggio degli interventi avvalendosi del sistema di monitoraggio on line dei lavori pubblici.

USRC → come definito dal decreto del Capo del Dipartimento per lo Sviluppo delle Economie Territoriali n. 48 del 14 marzo 2013, l’USRC ha compiti di verifica e monitoraggio sull’utilizzo dei fondi stanziati dalla Delibera CIPE 47/09 per la messa in sicurezza degli edifici scolastici e di promozione della qualità degli interventi effettuati; verifica la sussistenza dei requisiti per l’ammissione definitiva a finanziamento degli interventi (funzionalità scolastica insieme all’Ufficio scolastico regionale e il nesso di causa con il sisma del 6 aprile 2009) nonché la coerenza con il Piano dei progetti trasmessi. L’USRC, fin dalla costituzione dell’ufficio, ha dato immediato impulso all’esecuzione degli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici, predisponendo un Disciplinare di attuazione e le Linee guida per la redazione degli elaborati. L’USRC, in un costante confronto con tecnici e sindaci supporta le Amministrazioni nella definizione delle strategia d’intervento più opportuna. A seguito della valutazione del progetto da parte del Settore Edilizia Scolastica, il Titolare, con propria determina, approva in via definitiva le somme stanziate per l’esecuzione dell’intervento, e autorizza la pubblicazione del bando di gara per l’affidamento dei lavori. Durante l’attività del cantiere, monitora costantemente l’effettiva esecuzione egli interventi e trasferisce i fondi alle amministrazioni secondo le procedure illustrate nel Disciplinare per l’attuazione degli interventi.

Regione Abruzzo → ha compiti di programmazione sulle economie derivanti da interventi non eseguiti o accertate a fine lavori.

Ufficio scolastico regionale → fornisce i dati sul numero degli alunni ospitati negli edifici coinvolti, necessari alla verifica della funzionalità scolastica prevista dalle norme o al dimensionamento nei casi di realizzazione di nuovi plessi.

 

Le procedure di attuazione

Fasi attuative

Programmazione

Verifica da parte dell’U.S.R.C. della sussistenza del nesso di causalità con gli eventi sismici dell’aprile 2009 sulla base della documentazione inviata dalle Amministrazioni e della funzionalità scolastica, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale.

Progettazione

Predisposizione dei progetti ed esecuzione delle indagini propedeutiche da parte delle Amministrazioni e trasmissione all’U.S.R.C.

Lavori in corso

Approvazione definitiva delle somme, a seguito di un’istruttoria tecnica dell’U.S.R.C., mediante la predisposizione di una determina a firma del Titolare dell’Ufficio, contestualmente al primo trasferimento delle somme, pari al 35% dell’importo complessivo risultante dal Quadro Economico.
Predisposizione del Bando di gara e di quanto necessario per l’affidamento dei lavori, la stipula dei contratti, la direzione e la conclusione dei lavori relativi agli edifici scolastici, e liquidazione delle conseguenti fatture da parte delle Amministrazioni.

Interventi conclusi

Conclusione dei lavori con trasmissione dei certificati di collaudo all’USRC. In questa fase, l’USRC effettua controlli, anche mediante sopralluoghi durante l’esecuzione dei lavori, monitora gli interventi e verifica la documentazione prima del trasferimento del saldo finale.